DISARTRIA

“La rieducazione della disartria costituisce la sfida per la logopedia del terzo millennio”

J.R.Duffy

Col termine disartria si indicano i disordini del linguaggio dovuti ad alterazioni del controllo muscolare dell’apparato pneumo-fono-articolatorio per danneggiamento di uno dei processi motori di base coinvolti nella produzione verbale (Ruoppolo, Razzano, 1993).

La disartria è una disfunzione dell’espressione articolatoria di sequenze verbali già programmate, dovuta ad una alterazione degli apparati motori inclusi nel sistema nervoso centrale, in quello periferico e negli effettori muscolari, che regolano e coordinano l’attività del sistema pneumo- fono-articolatorio (Virdia P., Romualdi P.,1993).

Il tipo e la gravità della disartria dipendono da quale area del sistema nervoso è stata danneggiata.

Le disartrie sono  suddivise in sei forme sintomatologiche: flaccida, spastica, atassica, ipocinetica, ipercinetica e mista (Darley 1975).

La disartria non è una malattia, ma un quadro clinico con segni e sintomi caratteristici.

 

Disartria flaccida:

- Incompetenza fonatoria (voce soffiata)

- Incompetenza risonatoria (ipernasalità)

- Insufficienza fonatoria–prosodica (monotono e monointensità)

- Sintomatologia variabile a seconda dei nervi cranici lesi

 

Disartria spastica:

- Eccesso prosodico (enfasi uguale ed eccessiva, intervalli, silenzi inappropiati)

- Insufficienza prosodica (monotono e monointensità)

- Incompetenza articolatoria-risonatoria (consonanti imprecise, vocali distorte, ipernasalità)

- Stenosi fonatoria (voce aspra, sforzata, breaks tonali)

 

Disartria ipercinetica (eccesso di movimento: corea, distonia, tremore essenziale e mioclono palato-faringo-laringeo):

- Eccesso prosodico (enfasi uguale ed eccessiva, intervalli, silenzi inappropiati)

- Insufficienza prosodica (monotono e monointensità, enfasi ridotta)

- Incompetenza articolatoria-risonatoria (voce soffiata, inspirazione udibile, ipernasalità)

- Stenosi fonatoria (tono basso, voce aspra, breaks tonali)

 

Disartria ipocinetica:

-Insufficienza prosodica (monotono e monointensità, enfasi ridotta e sintagmi brevi)

 

Disartria atassica:

- Inaccuratezza articolatoria (consonanti imprecise, interruzioni articolatorie irregolari, vocali distorte)

- Eccesso prosodico (enfasi uguale ed eccessiva, intervalli, silenzi inappropriati)

- Insufficienza fonatoria–prosodica (monotono e monointensità, voce aspra)

ASHA DISARTRIA

Contattami per appuntamenti/informazioni:

© 2017 by Nicola Rocco

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now